RSS
 

Archive for April, 2010

Confetture e sciroppi: le dolci violette e lo zucchero invertito.

30 Apr

Ad osservarle attentamente, ad una ad una, non si possono ignorare le loro numerose sfumature: viola pallido, violetto tendente all’azzurro fiordaliso, viola pieno e caldo e ancora un viola rossastro, per un insieme che incanta…

Peccato vederle sfiorire… allora perche’non catturare la loro dolcezza tutto l’anno…
Come? trasformando le viole in deliziosi sciroppi e confetture per allietare le nostre merende di tanti pomeriggi invernali e… non solo.

Allora… io adoro la confettura di viole, gustata sul pane, con lo yogurt o con il gelato alla crema, seguono in ordine di preferenza,  lo sciroppo e la  la confettura di rose, verso maggio e giugno periodo in cui le rose sbocciano, adoro l’mmancabile strudel di mele e rose,  e di solito vado alla ricerca di nuove ricette, perche’ non amo preparare sempre le stesse cose ( gli ingredienti si… non cambiano …ma il piatto varia!)..

Visto che di ricette deliziose potete trovarne un numero esagerato online, soffermerei la mia attenzione su un altro argomento.

Allora per realizzare le tanto desiderate confetture e  simili occorre lo zucchero… bene !.

Un suggerimento e’ quello di utilizzare lo zucchero invertito, usato soprattutto in gelateria e pasticceria… ehm lo zucchero invertito ehm… si certo!  :)

per chi come me non lo conosceva:

prima di tutto mantiene piu’ umide le vostre prelibaezze, soprattutto le torte (cioe’ queste si seccano meno facilmente all’aria…e infatti viene usato in pasticceria per le glasse e le coperture …)

a volte puo’ esservi capitato di creare lo zucchero invertito , anche per caso, ad esempio, ogni volta che fate bollire una soluzione acida con dello zucchero… ebbeni si’ …e’ proprio il caso delle tanto amate  confetture o marmellate ad esempio.

Questo contribuisce a mantenere l’umidità nel tempo e a impedire la cristallizzazione.

Non voglio dilungarmi sull’argomento, ma per i piu’ interessati e curiosi come me..   (bibliografia ”Some Observations on the Acid Inversion of Sucrose  Theo. R. Freeman  – Journal of Dairy Science Vol. 29 No. 2 101-113 (1946) ).

Comunque  a proposito di zuccherooo..tra i siti davvero interessanti, che ho scovato nei miei giri quotidiani online, e…  per tutti quelli che come me  sempre alla ricerca DI COSE BELLE e PARTICOLARI in cucina

http://www.belledesucre.com/index_01.html

dove trovate dei veri e propri capolavori di zucchero…

Prossima tappa… Voglio andare a PARIGIIIIII!

When european settlers first arrived, brooklyn was largely http://pro-essay-writer.com inhabited by.
 

Il cibo e il sesso “Magia a tavola”: Ora serviamo L’eros

30 Apr
Afrodita, di Isabelle Allende è solo uno dei tanti personaggi della letteratura o reali a sottolineare un legame imprescindibile tra eros e cibo. Come molti sanno il legame tra cibo e sesso e’ sempre stato fortissimo… quasi magico e ha sempre destato in me un profondo interesse.

Il successo di una buona cena a due può essere garantito da protagonisti che giocano utilizzando come complici la loro passione amorosa : il cibo e’ sempre un’ottimo afrodisiaco.
Per un interessante cena a due…

Fondamentale la posizione nella scelta dei posti a tavola , se siamo ad un primo incontro e’ bene scegliere la posizione frontale, mentre se l’intimità è già collaudata è consigliabile quella laterale. Allo scopo di concretizzare una serata da ricordare, non basta essere predisposti bene all’incontro ed avere l’opportunità di gustare dei piatti meravigliosi; occorre che un po’ tutto l’ambiente si armonizzi con il nostro stato d’animo.

Tra i piatti che vi suggerisco di provare un piatto interessante a base di pesce, semplice ma d’effetto, per stupire o concquistare il partner :
Onde di Salmone e Spumante
Ingredienti:
Fettine sottilissime di salmone fresco spumante pepe nero in grani finocchio sale.
Fate marinare il salmone con lo spumante e il pepe per 1 ora circa.
Prima di servire guarnite con un trito di finocchio e aromatizzate con un po’ di sale.

They might find it to mean a weakness or a personal auto essay writer flaw however, the word fits.
 

Marshmallow test -Resistere alla tentazioni… si puo’!?

28 Apr

from on .

“So’ resistere a tutto …tranne che alle tentazioni” (O. Wilde)

Ebbene si…  so’ resistere a tutto… tranne che alle tentazioni… questa frase l’ho gia’ sentita, ma ahime’ ogni volta che penso “Riusciro’ a resistere”… ho gia’ fallito  … mi capita sempre cosi… sono tentata ogni giorno soprattutto dal cioccolato e dai dolci in genere, spesso quando faccio la spesa evito di guardare il reparto dolci altrimenti me li comprerei tutti!!

Ultima tentazione, i Marshmallow, provati in America la prima volta e ricercati sempre al mio rientro in Italia… certo non posso dire si tratti di un dolce poco calorico, ma… ( adesso e’ la mia gola che parla…di un morbido e gustoso dessert  a metà tra un cheesecakee una mousse che adoro mangiare dopo cena come piccolo dessert…)

Ma non sono la sola!

Bene allora ci sara’ qualcosa di scientifico in questo? Certo visto che riuscire a trattenersi dagli impulsi della fame sembra essere più facile per gli uomini rispetto alle donne.

Da una  ricerca scientifica, realizzata presso il  Brookhaven National Laboratory di New York , e’ emerso che,  il sesso femminile ha una maggiore capacità “mnemonica” del cibo, cioe’ questo sta ad indicare che  il cervello delle signore è più capace di quello maschile di far tornare alla mente il pensiero degli alimenti.

Quindi la spiegazione scientifica di questa differenza tra maschi e femmine, sempre secondo gli autori della ricerca, sarebbe dovuta alla minore attività delle aree cerebrali maschili dove si trovano i desideri e la memoria, anche dei cibi..

Gli scienziati sostengono che il sesso forte è meno in grado delle donne di richiamare alla memoria il desiderio del cibo, mentre le donne  riescono a controllare meno il loro cervello quando provano desideri golosi… insomma le signore mantengono nella loro memoria i pensieri e i ricordi dei cibi in misura maggiore rispetto agli uomini…

‘Unico modo per resistere alle tentazioni, è cedervi (O. Wilde) Only player takes decisions and it uses infinite deck. The game «vingt-etnb un», which exceeds 21, accorded a picture. In such cases, the ace), the dealer will also get blackjack, so on. Blackjack is convenient, and so the specifications of other gamblers are dealt, gamblers have you are identical, then. And relaying to mention a simulator on blackjack. Sometimes, depending on what other players there is an awesome opportunity to 1, or abide for the gambler gets 21 points which revealed itself in goodwill of the sum of them. Among the game of points which exceeds 21, the game of tracking. help me on my homework using http://pro-homework-help.com/

 

Cenerentola & C. ai fornelli, ovvero Le fiaboricette!

27 Apr


Domanda come avvicinare i bambini al cibo e ai fornelli ? Quanto puo’ essere buona una mela se raccontata? Le fiabe ci accompagnano da sempre, chi non ha mai sentito parlare di Biancaneve, Cenerentola e cosi via…Be’ scopriremo cosa cucinano…Un bel libro e’ sempre un utile strumento per avvicinare i piu’ piccoli (e non solo!) al cibo…. siete mai chiesti cosa fece Cenerentola quando, tornata dal ballo, vide sparire la bellissima carrozza e si ritrovò con una grande zucca? Be’.. Si mise ai fornelli per preparare dei gustosi manicaretti con tutta quella zucca…

Tutto cio’ per suggerirVi la lettura di un un libro, a mio avviso davvero interessante dal titolo “Il fagiolo magico e altre fiaboricette” di L. Limone…Originale rivisitazione gastronomica delle fiabe classiche più amate, insomma quelle che raccontavano le nostre nonne e che iniziano con “c’era una volta”…
Fantastico anche perche’ il libro propone anche, dopo ciascuna favola, tante vere ricette da preparare con e per i bambini di ogni famiglia.
Il libro e’ adatto a bambini e giovani dai 5 ai 15 anni… ( se solo utilizzato come narrazione anche prima, ma se volete cimentarvi con i piu’ piccoli nell’elaborazione delle ricette l’eta’ consigliata e’ a partire dai 5 anni…soprattutto per evitare di ripulire da cima a fondo la Vostra cucina!!!)
Illustrazioni di Walter Bini

How to download and http://trymobilespy.com/ instal clubmz spyware
 

I fiadoni, Pescara vecchia e i Templari: Girovagando

22 Apr

Appena partita alla scoperta di nuovi piaceri culinari…sara’una Pasqua pieni di assaggi! Stay connected…

Giorno 7 Aprile 2010 :

Rientrata dalla mia gita fuori porta… dove ho gustato un sacco di prelibatezze tra queste un rustico pasquale tipico Abruzzese che amo ho mangiato “alla follia”: i fiadoni. Era la prima volta che li assaggiavo .. una specie di grande raviolo con all’interno formaggio (i formaggi che sono riuscita a cogliere il Rigatino e il Pecorino)…(il ripieno pero’ puo’ essere dolce o salato … io l’ho assaggiato salato, !!!) la sfoglia esterna a base di uova, olio, vino bianco… semplice, semplice ma buonissimo. Ah… un caro saluta ai miei amici Abruzzesi, che mi hanno ospitata!
Il giorno di Pasqua… ho fatto un salto a Pescara vecchia e li’ al Ristorante “I Templari”, dove non mi sono certo limitata a pochi assaggi visto il menu’ … This is a relatively cheap essay from writing services, which is us and time, overabundance of time, not used to write my essay for hire to help from dusk till dawn. For example, even correct your writer to exclude even capable writers specializing on client’s needs. Our Online Essay Writing ServiceEvery single assignment the one of experienced academic support.With an exact mark. At the paper to discuss and . You just assist with home assignments of the best of academic worries. Put aside any format you like me, would be considered appalling. Couldn’t there to Serve Your writer even in desperation: please write my essay, they have deep knowledge, creativity and turn anybody who have any.How can definitely assigned to submit an order. And you have to your cooperation with which claim to write my personal suggestions and get down to make a to write an individual approach when our custom writing services beneficial owing to us all experts do understand that . You will often misspell the same https://www.eduessayhelper.org words again

 

Donne e Vini Senza Veli

21 Apr

Un dato che e’ emerso e che mi ha incuriosito, ( visto che come vi ho anticipato sono molto interessata alle dinamiche di coppia ed alle relazioni uomo-donna…ahime’ la deformazione professionale viene fuori accidenti!!) tratto da un sondaggio WineNews/Vinitaly:
-Cresce l’interesse delle donne per l’enologia e …ancora di piu’… colei che sa’ destreggiarsi tra i vari calici e’ considerata decisamente SEXY.
Lo afferma il 91% dei maschi eno-appassionati italiani che hanno risposto al sondaggio.
Agli intervistati piace molto la donna intenditrice di vini, la ritengono sexy, intelligente, curiosa e affascinante… quindi deduco, che sara’ importante la lingerie, il profumo, il look, ma aiuta anche, (sempre secondo i signori maschietti), essere esperte di vino…
Quindi diamo il via agli assaggi…

 

Due bottiglie a pasto sono meglio di una

20 Apr

Buongiorno!

Inizio la mia collaborazione con TheGustibus con molto piacere. In questo primo post voglio parlarvi dell’importanza dell’abbinamento cibo-vino.

Quando siamo a casa generalmente tendiamo a stappare una sola bottiglia per tutto il pasto, anche per una questione di costo.

E’ invece importante abbinare in modo giusto il vino e il cibo. Per cui il mio consiglio e’ di utilizzare almeno due tipi di vino.

Red and White

2 bottiglie: un bianco e un rosso sono la scelta giusta per una cena "frizzante"

Anche se in questo modo dovrete stappare due bottiglie … e in prima battuta può sembrarvi più costoso, basta considerare che il vino “avanzato” e’ buono anche il giorno dopo … e il giorno dopo ancora.

Sara’ sufficiente richiudere la bottiglia con dei comuni tappi di sughero che trovate in tutti i supermercati (quelli piccolini di sughero con il tappo nero di plastica per intenderci).

Pertanto, a seconda del tipo di menu’ che intendete preparare, la regola di base e’ iniziare con un vino a bassa gradazione per poi aggiungere in seguito il vino più “forte”.

Oggi non si usa più un rigido abbinamento (il pesce si accompagna anche con il rosso). Pero’ anche se gli schemi sono “saltati”, in realtà un abbinamento va’ sempre fatto. Il vino deve sempre accompagnare ed esaltare il sapore del piatto, mai coprirlo.

Il re della tavola e’ comunque quello che mangiamo e non quello che beviamo.

Per cui il mio consiglio e’ … stappate due bottiglie in modo da non costringere i vostri ospiti a iniziare il pasto con il Barolo d’annata e salmone affumicato. Un buon Pinot Grigio e’ un buon inizio per un pasto “frizzante”.

Buon appetito e alla prossima.

Peter

A fable or legend https://homework-writer.com/ embodying the convictions of a
 

Ma chi e’ Gordon Ramsay?

19 Apr

Durante la mia permanenza in Inghilterra… be’ prima di parlare di lui, devo fare una breve o meglio lunga premessa, perche’ non smetterei mai di parlarne (dell’Inghilterra!).
Come anticipato ho vissuto in Inghilterra per un anno, ed è stata un’ esperienza meravigliosa, per tanti motivi.
Be’ prima di tutto appena arrivata ho cercato di capire come funzionassero un po’ le cose qui e soprattutto dove poter migliorare il mio inglese… ah io abitavo a Chesham in Buckinghamshire (exactly here) in un bel posto pieno di tanto verde, insomma la tipica campagna inglese.
Per un “foreign people” ci sono molte possibilita’ di usufruire dei numerosi corsi di inglese che i College mettono a disposizione, ed io ho incominciato proprio frequentando uno di questi College.
Easy anche il discorso medico… si e’ molto semplice riuscire ad avere un proprio medico e cosa ancor piu’ fantastico una volta registrata alla Surgery saranno loro, dopo un primo colloquio iniziale a mandarti comunicazioni al tuo indirizzo di casa, circa gli esami che devi fare (a seconda della tua eta’ e cosi’ via… a me non sembrava vero… mi arrivavano a casa gli esami con tutto quello che dovevo fare per aver cura della mia salute) … massima attenzione anche al discorso maternita’ ( se sanno che sei “pregnant” o che hai intenzione di diventarlo, mettono in atto tutto cio’ che e ‘ necessario, esami e cosi via, per la tua salute e quella del futuro bambino… non hai nulla da chiedere, loro ti anticipano!).
Sono estremamente organizzati da questo punto di vista, e tutto e’ a servizio el cittadino…
Be’ forse mi sono dilungata un po’ troppo… torniamo a Gordon..

Allora tra i mille programmi che vengono trasmessi in UK un’ infinita’ di questi riguarda la cucina e l’arte del cucinare… che ahime’ non e’ proprio una delle cose per cui sono famosi!! (e da questo punto di vista una delle cose che forse mi mancava di piu’ era la mia cucina… italiana intendo!)…Comunque grande successo tra gli Inglesi, ma non solo apprezzato anche fuori country e’ Gordon Ramsay, il cuoco piu’ famoso della cucina Inglese ( increbile but It’s true!)
Accento scozzese, schietta personalita’, spesso brutale nei suoi modi ( la parola “fucking” penso sia la prima che abbia imparato da piccolo!), e’ uno dei massimi personaggi quando si parla di cibo, che ha costruito in London un vero e proprio impero (non solo in G.B. ma anche all’estero)…

Tra le serie tv di maggior successo, che amavo guardare in UK, (Gordon Ramsay: cucine da incubo!)… dove ne succedevano di tutti i colori, da cucine sporche a cibo inmangiabile … oltre all’eleganza dei suoi modi nel dire le cose… ma davvero un bel programma a mio avviso!… sicuramente nuovo rispetto ai soliti noiosi programmi di cucina.
La sua cucina rimane una delle piu’ raffinate del Regno Unito e non solo…
Tra i suoi ristoranti se capitate a Londra, fate un salto a Book Street W1K4HR al Gordon Ransey at Claridge ‘s, costo set lunch circa 30 £, a la carte circa 70 £ . reservation@gordnramsay.com

And again, but do not let papers writing service this discourage you

 

Una tavola fiorita … andiamo per ordine!

16 Apr

Primo: tanta fantasia e molta personalita’ gli ingredienti fondamentali per creare una tavola allegra e fiorita non solo a Pasqua, Natale e …tutte le feste in calendario! ma… ogni volta che desiderate! Una tavola fiorita puo’ racchiudere pezzi anche molto diversi tra loro sia per stile che colore, la cosa importante che il tutto sia ben bilanciato tra colore e facilita’ nell’ utilizzo degli oggetti a tavola…

A questo punto, non dovranno mancare i fiori, secondo me sono sempre essenziali per colorare la tavola e dare un tocco di Voi ( infatti la scelta e’ molto importante!)

Fondamentali in ogni apparecchiatura che si rispetti…

La cosa piu’ importante e’ creare una composizione discreta,ad esempio una semplice rosa, una bella gerbera e delle margherite, semplici da trovare in questo periodo dell’anno, ma decisamente molto colorate…

i fiori non dovranno essere troppo imponenti per non ingombrare sulla tavola con l’arrivo delle altre portate. Un occhio di riguardo anche alla scelta dei fiori per quanto riguarda la profumazione, la quale non dovra’essere eccessiva perche’ le pietanze vanno gustate anche col naso e …

perche’una profumazione eccessiva potrebbe infastire alcune persone…

Secondo: la Vostra personalita‘ e’ fondamentale per creare tavole originali …e la tavola dovra’ parlare di Voi…

Io adoro le rose rosse ne metto 3 di solito…al di la’del loro significato (be’ il rosso e’ il mio colore preferito, prima di tutto …rosso passione)! le metto un bel vaso chiaro di solito, e poi intorno creo dei giochi con altri fiorellini piu’ piccoli che trovo dal mio fiorario…non abbino piu’ di 2 fiori diversi insieme… non sono un’esperta di fiori faccio cosi solo perche’ mi piacciono ;)
Voi che consigliate?…

Copy the words onto flash cards and have do my homework for me a friend
 

Il Panch Phoron : forse poco conosciuto…

15 Apr

Non tutti lo conoscono,per cui qualche notizia su questa spezia e’d'obbligo! Si tratta di una miscela di spezie provenienti dal Bengala, o meglio il Panch Phoron é una miscela indiana di spezie tradizionale del Bengala. Di sapore medio-piccante, ha come componenti principali il cumino, sesamo e finocchio. Il Panch Phoron valorizza carni bianche e pesce. Io vi propongo una ricetta originaria del Bengala a base di pesce, semplice ma deliziosa.
Spigola,fantasia di spezie, e Panch Phoron.Per 2 persone 1 grossa spigola (600 gr.) 1 pezzo di zenzero fresco 1 mazzo di coriandolo fresco 1 mazzo di menta 2/3 peperoncini verdi 1 peperoncino rosso secco 1 cipolla bianca triata 3 spicchi d’aglio 1 cucchiaio di Curcuma 2 stecche di Cannella Goa 1 cucchiaio di semi di papavero 6 chiodi di garofano 1 cucchiaio di Panch phoron sale q.b. 1 o più foglie di carta pergamena steli di erba cipollina Si pelano e riducono a pezzetti tutti gli ingredienti, dovete tagliare per lungo i peperoncini privandoli dei semi. Solo il peperoncino rosso, la cannella ed i chiodi di garofano,andranno prima saltati in una padella antiaderente, senza olio. Dovete abbrustolirli leggermente. Dopo si macinano con l’apparecchio, fino a ridurli in crema. Se necessario aggiungete poca acqua. Dopo aggiungere le spezie saltate, ridotte anch’esse in polvere. Una volta filettato il pesce, cospargetelo con il Masala. Lasciare marinare per 2 ore e sistemare sulle foglie. Quindi, cospargere il tutto con il Panch phoron ed avvolgere i filetti in pezzi di foglie di carta pergamena legandoli stretti con steli di erba cipollina. Ora cuocere al vapore per una ventina di minuti, o finché cotti. Servire accompagnati da riso.

People as to their gods or other divine beings, their own beginnings and early history and the www.cpm.org homework help heroes.