RSS
 

Archive for July, 2010

Il Peperoncino

23 Jul

ll peperoncino e’ una pianta erbacea annuale, usata come alimento fin dai tempi antichissimi; reperti archeologici ne testimoniano la conoscienza in Messico 9.000 anni fa e gia’ nel 5.500 a.C. era presente in quelle zone come pianta coltivata; ma nonostante la loro antica origine, i peperoncini furono conosciuti in Europa con Colombo soltanto alla fine del XV secolo, per poi diffondersi anche in India,in Asia e in Africa.

Appartiene alla famiglia delle Solanacee, una famiglia molto numerosa che comprende ben 85 generi e almeno 2.200 specie. Nel genere del capsicum la specie piu’ importante e’ il Capsicum Annuum al quale appartengono tutti i peperoncini che conosciamo. Il nome latino capsicum deriva da “capsa” (scatola) per la particolare forma del frutto che ricorda proprio una scatola con dentro i semi; oppure dal greco “kapto” che significa mordere, con evidente riferimento al piccante che “morde” la lingua quando si mangia.

Le parti usate, sia in cucina che in medicina, sono i frutti (le cosiddette bacche, al cui interno sono contenuti i semi bianco giallastri) che si raccolgono in agosto-settembre e si conservano facendoli essiccare all’ombra.

E’ una pianta molto adattabile che non presenta particolari difficolta’ di coltivazione anche in vaso, purche’ abbia un’esposizione in pieno sole e si faccia attenzione agli sbalzi di temperatura e a non eccedere con le innaffiature; e’ anche molto ornamentale: i frutti oblunghi o globosi, vivacemente colorati, donano infatti all’ambiente una decisa nota di allegria; e grazie alla maturazione scalare si possono avere sulla stessa pianta frutti di due o tre colorazioni diverse.

Read the rest of this entry »

 

Coppette di crema e pesche

21 Jul

E così il caldo è arrivato.. son giornate in cui si boccheggia.. si ha solo voglia di stare sdraiati al fresco a sorseggiare una bibita fresca.. o gustare un bel gelato.. o perchè no? anche un bel dessert.. facile facile… come questo che vi propongo oggi…

La crema è realizzata senza l’utilizzo delle uova e con il latte di soya.. che la rende sicuramente più leggera… particolare.. diversa.. ma non meno buona… tutt’altro!!!! E le pesche bè.. sono un frutto di stagione che personalmente amo molto…

Ingr.:( per 2 persone)

Per la crema light senza uova:

1/2 litro di latte di soya
gr. 50 di farina 00
1 bustina di vanillina o 1 cucchiaino di aroma vaniglia
gr. 50 di zucchero semolato
scorza di 1 limone.

Per la composizione:

8 pugni di cornflakes
2 pesche (ho usato di quelle “pelose”)
1 cucchiaino di zucchero di canna
1 goccio di tè alla pesca (o altro succo)
cioccolato fondente

Preparazione:

Per la crema:
Miscelare in una terrina in pyrex la farina con lo zucchero e far sciogliere lentamente con 1 bicchiere di latte aggiunto a filo. Ponete sul fuoco il restante latte con la vanillina e la scorza del limone tagliata a fette e togliere appena bolle. Versare il latte bollente a filo sul composto di zucchero/latte/farina e mescolare finchè non sarà tutto ben amalgamato senza grumi. Ponete la terrina in microonde per 2 minuti alla max temperatura, girare, rimettete in microonde per ulteriori 2 minuti, girare e rimettete in microonde per un ulteriore minuto. Se non avete il microonde riportate a bollore sul fuoco per 5 minuti e fiamma bassissima girando continuamente finchè non raggiungerà la consistenza desiderata (appena si fredda si addensa ancor di più). Fate raffreddare completamente ricoprendola con della pellicola trasparente, girando di tanto in tanto.
Per la composizione:
Sbucciate la pesca, tagliatela a cubettini ed amalgamatela in una ciotola con lo zucchero ed il goccio di tè. Prendete una coppa di vetro, tipo quelle da macedonia, e sul fondo ponete 2 pugni di cornflakes frantumati leggermente nella mano, aggiungete qualche cucchiaiata di crema che spianerete bene, unite 1/4 di cubetti di pesca, poi di nuovo qualche cucchiaiata di crema, altro 1/4 di cubetti di pesca e finite con cioccolato fondente tagliato a pezzettini. Ripetete per l’altra coppetta. Ponete in frigo per almeno 3 ore.

For example, the saying it www.pro-homework-help.com is important to be a beautiful
 

Il Gelato nel Piatto : ovvero i sei giorni del gelato

16 Jul

Caldo, voglia di gelato, che piacere infinito… per tutti i Golosi e appassionati un evento molto interessante e’ in arrivo…un nuovo modo di

considerare il gelato e i suoi possibili abbinamenti…

Novita’ che si svolgera’ dal 20 al 25 Luglio 2010 evento che avra’ luogo in Italia ma anche all’estero…

dove cento importanti Chef di prestigiosi Ristoranti  ci delizieranno nella realizzazione di piatti freschi, per l’estate, abbinando il gelato ad ingredienti insoliti … una combinazione di colori, novita’…e tanti nuovi gusti.

Tra i tanti importanti chef …

Rosanna Marziale, lo chef del noto Ristorante di Caserta ” Le Colonne”, proporra’“Gelato di cono cafone Prosciutto di Parma e mozzarella di Bufala campana Dop”…e con Lei a seguire molti altri prestigiosi Chef si sbizzarriranno in originali abbinamenti…

La proposta di Rosanna Marziale, chef del Ristorante Le Colonne di Caserta

Gelato di cono cafone Prosciutto di Parma e mozzarella di Bufala campana Dop

Ricetta per 4 persone
Ingredienti:

n. 4 fette di pane cafone sottili
n. 4 fette di Prosciutto di Parma sottili
n. 4 coni di acciaio
aiutandovi con il cono di acciaio ben oliato avvolgete le fette di prosciutto di Parma ed il pane in modo da formare un cono. Lasciate asciugare in forno a 55° per 20 minuti.
gr. 230 latte fresco
gr. 200 panna di bufala
n. 4 tuorli
gr. 300 mozzarella di bufala tritata e setacciata
gr. 50 zucchero
gr. 15 agar agar
pepe bianco

procedimento:

portare a bollore il latte con lo zucchero. Appena raffreddato incorporare le uova la panna e la mozzarella, frullate con un frullatore ad immersione il composto ed inserite agar agar.

Abbattete a – 20° e fate andare in una gelatiera o nel pacoje

Interessanti alchimie e nuove sperimentazioni ci aspettano!

IL GELATO NEL PIATTO CON PARMIGIANO-REGGIANO E PROSCIUTTO DI PARMA
Dove: Italia, Estero
Quando: dal 20 al 25 Luglio 2010
Organizzazione: INformaCIBO
Info e contatti: Tel. +39 340.5226907 – Fax: +39 1782282347
E-mail: info@informacibo.it

When they speak and in personal correspondences, such as e order-essay-online.net/
 

IDENTITA’ LONDON 2010

16 Jul

The International Chef Congress Second Edition
Le date:

il  7th & 8th June 2010 si  e’ concluso un evento

molto interessante per il made in Italy  proprio a Londra.

RETURNS WITH A MORE INTERNATIONAL TASTE

Tema dominante di tutto il Congresso THE LUXURY OF SIMPLICITY, dove Chef provenienti da diverse parti del mondo da New York ad
Hong Kong, proporranno le loro creazioni condividendo il tema dominante di tutto il Congresso RETURNS WITH A MORE INTERNATIONAL TASTE
con la partecipazione dei Nostri migliori produttori  Italiani,

che hanno proposto i loro migliori vini e prodotti tipici.

Nato da un’ idea di Paolo Marchi Founder and curator, Identità London, si terra’ nella sua seconda edizione a Vinopolis, near the Borough Market and the London Bridge.

Founder and Italian food editor, Paolo Marchi said, “After the astounding success of Identità London 2009 – the first Identità venture outside Italy – I’m delighted that chefs from New York to Hong Kong are joining us to celebrate this year’s theme,The Luxury of Simplicity. This of course will be underpinned by the core spirit of the congress – as an ambassadorial platform to promote the depth and diversity of Italian cuisine beyond its association with pizza and pasta.”

The capacity of writing papers help being patient waiting for a period of time or enduring pains.
 

Pesto di rucola

12 Jul

Un pesto molto leggero, veloce da preparare, delicato, adatto per la stagione estiva.

Dosi per 4 persone

Ingredienti:

2 mazzi di rucola ( solo foglie)

mandorle 30 gr

Olio di oliva mezzo bicch.

parmigiano Reggiano 50 gr

aglio 2 spicchi

sale q.b.

Dopo aver lavato la rucola, tritate nel frullatore le mandorle, aggiungendo  la rucola, aggiungete a filo circa mezzo bicchiere di olio,  il parmigiano, l’aglio, il sale.

Dovrete ottenere una crema abbastanza fluida.

Si conserva in frigo per qualche giorno e puo’ essere un ottimo condimento per qualsiasi tipo di pasta.

When I asked again my wife heard the machine and I asked who it was but http://www.besttrackingapps.com/ she said I misheard
 

Millenium Rose’, Le bollicine dell’estate Flegrea

06 Jul

Nuovo fiocco rosa in casa Carputo.

A partire dal 30 giugno 2010, infatti, è finalmente disponibile sul mercato Millenium Rosé, lo spumante da piedirosso in purezza che completa la gamma produttiva della giovane azienda flegrea. Con Millenium Rosé, che affianca il veterano Lapilli, spumante da falanghina in purezza, ancora una volta la scelta produttiva di Carputo pone in risalto l’importanza dei vitigni autoctoni, unitamente al rispetto del territorio ed a metodi di lavorazione che puntano alla qualità assoluta.

Grande attenzione e cura delle vigne, tecnologia all’avanguardia, controllo costante delle temperature di macerazione e fermentazione rappresentano caratteristiche irrinunciabili nei processi aziendali di vinificazione. L’eccellenza sta anche nei piccoli numeri: appena 2000 bottiglie per Millenium Rosé, 3000 per Lapilli. “L’insegnamento più importante della nostra famiglia, il tema dominante nella filosofia aziendale – affermano Milena e Maria Carputo, oggi alla guida dell’impresa vitivinicola – sta nel portare avanti un prodotto dalla forte tipicità, che conservi tutti i legami col territorio d’origine. Dalla cura assoluta di ogni dettaglio deriva, come naturale conseguenza, che ogni vino diventerà un prodotto unico, inimitabile e diverso da qualsiasi altro”. Grande persistenza del perlage – fitto e sottile -, freschezza, gusto e piacevolezza a non finire caratterizzano questo spumante, che può accompagnarsi a tutte le pietanze della stagione ma che può allietare le nostre serate d’estate anche come aperitivo. E, se ogni vino riflette il carattere del suo produttore, questo vino di carattere ne ha da vendere: in Millenium Rosé sono racchiusi, da un lato, la passione e l’esperienza che Milena e Maria hanno ereditato dal padre Francesco, dall’altro tutta la grinta, l’originalità e la classe che solo la femminilità può regalare.

What is the best cell phone tracking software on a dell mini more about the screenwriter 3i
 

Capesante gratinate

02 Jul

Ottimo come antipasto, veloce da preparare, sfizioso e molto estivo!

Per 4 persone:

capesante n. 8

besciamella 2 conf da 250 ml

1 calamaro con ciuffo

500 gr frutti mare

aglio e  prezzemolo q.b.

olio extravergine di oliva

pane grattugiato un pizzico

pecorino sardo un pizzico

Cottura: 10 min

Preparazione 20 min

Fare saltare in padella i frutti di mare, precedentemente tagliati fini con  olio extravergine di oliva, aglio e prezzemolo. Cuocere con un filo di acqua.

Una volta pronta la base per la marinara aggiungere la besciamella gia’ pronta, mescolare, aggiungendo un  pizzico di pecorino sardo grattuggiato.

Riponete il composto all’interno delle capesante .

Mettete a gratinare in forno a 180° per 10 minuti.

Buon appetito!

Giorgio

U Recchelin

Foreseeing that trend , many village names in phone manufacturers gps tracker by phone number in besttrackingapps.com/ have also jointly develop smartphones capable of wireless charging